Sto per descrivere una storia di fantasia che però potrebbe benissimo verificarsi in un dipartimento della Regione Siciliana.

Chiamerò questo dipartimento Ragioneria generale della Regione di Walalla.

In questo dipartimento ci sono circa una sessantina di dirigenti i cui contratti individuali di lavoro Continua a leggere »

 

Di tanto in tanto dal mio archivio incasinato salta fuori una pagina del “Diario delle cronache di Walalla” … buona lettura! (Fedro)

Nel 4° anno del regno di Agatael il paese era attraversato da una profonda crisi che seminava lo scontento tra la popolazione.

Agatael decise di correre ai ripari e Continua a leggere »

 

Come si ebbe a dire nella precedente puntata, di Walalla non è arrivato a noi nulla se non pochi frammenti. Frammenti di storie e racconti affidati ai supporti più improbabili, pergamene, mattonelle, graffiti rupestri.

Nell’ultimo scorcio del regno di Walalla, l’unica preoccupazione del sovrano e della sua corte era stata quella di condizionare l’informazione. Doveva esserci un’unica voce, quella del sovrano.

Continua a leggere »

 

Prima dell’avvento del nuovo sovrano il paese disponeva di un sistema viario tra i più efficienti dell’intero mondo conosciuto.

C’era un solo problema.

Continua a leggere »

 

Ricevo, pubblico e commento:

Carissimo Paolo, apprendo con piacere che da qualche giorno hai iniziato il periodo feriale che alternerai a presenze al lavoro.
Ti auguro Buone vacanze!!!!
Non voglio distoglierti dal tuo meritato riposo, ma considerata la stima reciproca, consentimi una piccola riflessione.
Siamo giunti al 12 agosto, ben 43 giorni dopo la fatidica scadenza del 30  Giugno, ed ancora molti colleghi dirigenti non sappiamo nulla della nostra futura collocazione.
In tale situazione di indeterminatezza, non è stato possibile organizzare serenamente le proprie vacanze familiari.
Gli Uffici, nonostante il periodo feriale, vedono un nutrito numero di persone in servizio,  i sussurri, di bocca in bocca, diventano  scoop, e le notizie di  imminente soluzione risultano spesso artatamente diffuse.
Mai avremmo potuto pensare che le, peraltro apprezzatissime, cronache di Walalla, fossero così  palesemente attuali.
Perchè non abbiamo proposto questo quale unico criterio oggetto di concertazione, unitamente ad una innocente segnalazione?
Un caro abbraccio da XXX

Anch’io, quest’anno, ho dovuto rivedere drasticamente il piano ferie familiare. Sia per gli impegni sindacali sia per la mia futura collocazione lavorativa. Ho dovuto rinunciare ad un viaggio con la famiglia che rappresenta per me una importante occasione per stare insieme a loro full time … pazienza, mi devo accontentare della villeggiatura in campagna, va bene anche così.

Per la problematica che rappresenti ho oramai finito gli aggettivi e la situazione meriterebbe una ampio approfondimento. Spero di recuperare qualche altro brano delle Cronache di Walalla!

Buone vacanze anche a te!

© 2016 Ricordare Suffusion theme by Sayontan Sinha