Non si parla dei dirigenti della Regione, ma quello che si dice in questo articolo vale anche per noi!

 

<<<0>>>
Firma la petizione proposta da Fedro … Petizione Albo dei candidati a incarichi presso la P.A.
<<<0>>>
Perchè non aderisci a “Perchè no”! Vuoi sapere come si fa? Leggi … Aderisci a Perchè no, l’invito di Paolo Luparello … e …  Manifesto, … Bozza di statuto… e … per scaricare il modulo di adesione clicca su …  Perche no modulo di adesione e notizie
<<<0>>>
 

 

All’inizio del mese di febbraio il presidente Crocetta ha esercitato il suo diritto di confermare o far decadere i dirigenti generali della Regione secondo le regole del cosiddetto “spoil system”.

Si può essere d’accordo o contrari sulle scelte effettuate, ma questa è una faccenda di “intuitu personae” rispetto alla quale si ha poco da recriminare finchè non modificheremo le regole.

Quello sul quale invece si deve necessariamente recriminare è la singolarità del fatto che non tutti gli attuali dirigenti generali abbiano avuto sottoposto un contratto di durata almeno biennale.

I neo dirigenti generali sembra che abbiano un contratto almeno biennale, mentre gli altri, che già ricoprivano un incarico dirigenziale generale, hanno avuto sottoposto un contratto che modifica quello precedente in termini di dipartimento da dirigere e di riduzione dell’indennità, ma mantenendo la scadenza del precedente … ci saranno quindi dirigenti generali destinati tra un anno o anche meno a doversi confrontare con la possibile messa a disposizione!

Se chi come me sperava di poter contare su un quadro stabile della dirigenza generale, qualunque essa fosse, per almeno un biennio durante il quale poter perseguire tutti gli obiettivi utili per il bene della Sicilia, non potrà che rimanere deluso.

Così come durante i governi Lombardo durante i quali abbiamo assistito a una precarizzazione della dirigenza generale (i cui incarichi venivano prorogati di volta in volta di settimane o di mesi), poco sembra essere cambiato sotto il nuovo governo.

Personalmente non posso che dolermi del fatto che alcuni dirigenti generali abbiano accettato un simile comportamento, posso pure comprenderne le ragioni ma questo significa accettare che le regole restano lettera morta e che ci si deve piegare alla ragione del “principe” di turno … e questo non va bene … non va affatto bene!

Questo è un gioco al ribasso, purtroppo … e fintanto che ci saranno colleghi disposti a far finta di ignorare i propri diritti , non solo perderemo un pezzo della nostra dignità, ma la faremo perdere a tutti gli altri colleghi con i quali ci si confronterà non sulle capacità e sul merito ma  sulla disponibilità ai compromessi.

No, non va affatto bene … io ho un’idea diversa della legalità!

 

 

Nell’articolo comparso su LinkSicilia  … “I dirigenti generali esterni non in servizio non percepiscono alcuna retribuzione” … il dg Bologna afferma che nessuno dei dirigenti generali esterni “rimossi” prima della scadenza dell’incarico percepisce emolumenti … e questo certamente sarà vero. Ma siamo sicuri che non spetti loro che i loro contratti vengano “onorati”?

Se proviamo ad andare a leggere questo … Spoils system, ultimo atto. Paola Maria Zerman,  Avvocato dello Stato … troveremo molti spunti interessanti, che nella sua intervista lo stesso dg Bologna evidenzia, che non riguardano soltanto il fatto che i dirigenti esterni hanno il diritto ad avere onorato il loro contratto fino alla scadenza contrattuale ma tante altre cose relative al comportamento che l’Amministrazione regionale sta tenendo nei confronti dei dipendenti regionali, e in particolare dei dirigenti, in queste settimane.

Il comportamento tenuto dall’Amministrazione non è soltanto illegittimo ma financhè incostituzionale!

Capisco che siamo nella Regione Siciliana … ma il diritto si ferma a Villa San Giovanni (RC)?

Un suggerimento.

Io credo che la Regione Siciliana possa avere di bisogno di particolari e altissime professionalità chiamate a guidare dipartimenti strategici nei quali introdurre nuovi sistemi di lavoro e di organizzazione. Figure che poi lascino un suolo “fertilizzato” sul quale la “produzione” possa continuare oltre il loro mandato grazie al travaso di esperienza nelle risorse interne.

L’aver invece contrattualizzato figure che ciò non hanno fatto è una colpa grave.

Ma una volta che queste figure sono state contrattualizzate i loro contratti vanno onorati … nel rispetto della legge, così come nel rispetto della legge andrebbe verificato se queste figure hanno i requisiti per occupare gli incarichi loro assegnati e se all’interno dell’Amministrazione non esistono professionalità in possesso dei requisiti richiesti (decreto Brunetta docet).

Se si dovesse registrare che all’interno dell’Amministrazione ci sono le professionalità richieste ci troveremmo di fronte a una ipotesi di danno erariale … il nuovo presidente ha già verificato l’operato del presidente uscente?

Una denuncia alla Procura della Corte dei Conti è stata presa in considerazione da parte di qualcuno?

 

 

<<<0>>>

Ricevo, divulgo e commento

” Palermo, 23 novembre 2012

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA

ON.LE ROSARIO CROCETA

On.le Signor Presidente,

con la presente intendiamo ringraziarLa per avere ristabilito democrazia, legalità e dignità al Corpo Forestale della Regione Siciliana.

Dalle notizie diffuse ieri dagli Organi di stampa in merito alla revoca dei mandati a 7 Dirigenti Generali abbiamo compreso che Continua a leggere »

 

<<<0>>>

Il presidente ha 60 giorni di tempo per confermare i dirigenti generali ma sembra che non li utilizzerà tutti … Crocetta presenta i due nuovi assessori “Ora via alla rotazione dei dirigenti” … Al via l’annunciata ‘rivoluzione Crocetta’: rotazione dei dirigenti e opere pubbliche …  opererà sulla base di una diretta conoscenza del lavoro dei dirigenti generali o sulla base di si dice?

Il presidente deve avere le sue fonti e non sto qui a sindacarle ma mi sento di avanzare due riflessioni:

la prima, Continua a leggere »

 

Da PaNet

  • Con due recenti sentenze il Tar del Lazio ha bocciato il concorso del 2010 dell’Agenzia delle Entrate per dirigenti amministrativi che sanava incarichi conferiti a funzionari interni senza qualifica dirigenziale.

    Per leggere l’articolo clicca su Continua a leggere »

 

Qualche tempo fa un dg usava una metafora per descrivere il comportamento dei dirigenti regionali, e dei sindacati, sullo spoil system di cui erano state “vittime” alcuni dg. La metafora era che in queste circostanze ci si comportava come le pecore in occasione di un attacco da parte di un lupo. La pecora preda del lupo viene isolata dal resto del gregge.

Il dg in questione aveva registrato questo comportamento, Continua a leggere »

 

Su Il Sole 24 Ore del 12 aprile 2011, pag. 35, l’articolo dal titolo:

Illegittimo il vecchio spoil system

di Giovanni Negri
Continua a leggere »

© 2016 Ricordare Suffusion theme by Sayontan Sinha