Piani piano prima o poi avremo sto benedetto Comitato Unico di Garanzia … prima il presidente, ora la Commissione …
 
Comitato Unico di Garanzia – Costituzione Commissione selezione componenti – Con decreto n. 2354 del 21 maggio 2013 del Dirigente Generale del Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale, Dott.ssa Luciana Giammanco, è stata costituita la Commissione incaricata di selezionare i componenti del Comitato unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni. –  D.D.G. 2354 del 21 maggio 2013
 
 
<<<0>>>
Firma la petizione proposta da Fedro … Petizione Albo dei candidati a incarichi presso la P.A.
<<<0>>>
Perchè non aderisci a “Perchè no”! Vuoi sapere come si fa? Leggi … Aderisci a Perchè no, l’invito di Paolo Luparello … e …  Manifesto, … Bozza di statuto… e … per scaricare il modulo di adesione clicca su …  Perche no modulo di adesione e notizie
<<<0>>>
 
 
Ricevo, pubblico e commento
 
“Ecco il comunicato stampa sull’incontro con il Presidente Crocetta, finito qualche minuto fa.
 
Sicilia. Crocetta incontra sindacati pubblico impiego “Istituito tavolo di confronto permanente”
 
Palermo 14 maggio 2013. In data odierna, su richiesta delle organizzazioni
sindacali confederali del pubblico impiego, è avvenuto un incontro tra il
Presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta ed i rappresentanti di Fp
Cgil – Fp Cisl- Fpl Uil .
Nel corso dell’incontro, sono stati affrontati i temi più urgenti legati alle
problematiche dei lavoratori del pubblico impiego, con particolare attenzione
alla questione alla scadenza del 31 luglio per i lavoratori precari, i riflessi
sui lavoratori per effetto dell’abolizione delle province, la questione della
cassa integrazione, le tematiche relative alle partecipate, degli enti, delle
Ipab, l’Irsap, i servizi socio assistenziali dell’ex Tabella H, le
problematiche connesse ai lavoratori già coinvolti da processi di mobilità.
Governo e sindacati hanno convenuto che è necessario stabilire un tavolo di
confronto permanente su questi temi, condividendo il principio che i processi
di riforma e la battaglia per la trasparenza e la legalità dovranno servire a
consolidare l’occupazione, salvaguardare e valorizzare la professionalità dei
lavoratori. Il primo tavolo si terrà il prossimo 24 maggio e affronterà il tema
del precariato. Governo e sindacati sono estremamente preoccupati dei
comportamenti in talune province, che minacciano di lasciare senza stipendi i
lavoratori, ritenendo completamente infondata tale prospettiva. Il governo si
impegna a garantire ai lavoratori delle province non solo il pagamento corretto
delle spettanze, ma a confrontarsi con i sindacati sul progetto di riforma che
dovrà essere finalizzato a utilizzare le grandi professionalità acquisite dai
lavoratori, nel quadro della salvaguardia dell’interesse pubblico e dei servizi
ai cittadini. Il governo comunica inoltre che, al fine di verificare le
condizioni finanziarie delle province, provvederà alla nomina immediata di
ispettori. Il Presidente Crocetta ha annunciato inoltre che parteciperà
all’incontro dei lavoratori della funzione pubblica Cgil- Cisl e Uil che si
svolgerà al teatro Don Orione domani.
Il Presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta”
 
Sicuramente sono stati affrontati temi importantissimi per la “tenuta sociale” della Sicilia ma era troppo pretendere una parola per il popolo dei lavoratori della Regione?
Il Presidente della Regione riceve i sindacati confederali (ma l’Ugl non era un sindacato confederale?) alla vigilia della Festa della Regione e nel suo comunicato non dedica nemmeno una parola ai dipendenti della Regione Siciliana?
Dopo mesi in cui l’offensiva mediatica, e non solo, si è abbattuta contro chi lavora negli uffici della Regione (con l’eccezione di qualche grosso bacino di precariato) i sindacati cosa hanno detto al Presidente?
Gli hanno contestato le palesi violazioni contrattuali? Gli hanno chiesto lumi sul futuro della Regione e di chi ci lavora dentro? Gli hanno contestato il ricorso alle professionalità esterne senza aver verificato la presenza di risorse interne?
Sapremo di quale pubblico impiego si è parlato?
Aspetto di leggere la campana sindacale, con la speranza che non sia stata zittita dal “megafono”! 
 
<<<0>>>
Firma la petizione proposta da Fedro … Petizione Albo dei candidati a incarichi presso la P.A.
<<<0>>>
Perchè non aderisci a “Perchè no”! Vuoi sapere come si fa? Leggi … Aderisci a Perchè no, l’invito di Paolo Luparello … e …  Manifesto, … Bozza di statuto… e … per scaricare il modulo di adesione clicca su …  Perche no modulo di adesione e notizie
<<<0>>>
 

 

Dalla Funzione Pubblica

In Primo  Piano

19 febbraio 2013

Dal RUD

 
 
Già qualche giorno fa avevo commentato le circolari pubblicate nella sezione “Amministrazione aperta”.
Torno su una di quelle circolari e precisamente su questa … Dip. Funzione Pubblica e Personale reg – disposizione prot. n. 8789 del 18.01.2013 – Pubblicità pagamenti … che ha per oggetto “Decreto legge n°83/2012 – art.18 (amministrazione aperta) . Pubblicità concessione vantaggi economici e attribuzioni di corrispettivi e compensi”.
Il passaggio che mi incuriosisce è questo:
“… Il mancato adempmento è altresì rilevabile dal destinatario della concessione o attribuzione e da ogni portatore d’interesse, anche ai fini del risarcimento del danno da ritardo da parte dell’amministrazione.
Con riguardo ai pagamenti obbligatori relativi ai rapporti d lavoro dipendente ed ai connessi trattamenti previdenziali e contributivi si applicano le disposizioni ad essi proprie. Con riguardo a questa tipologia di pagamenti ed altri a carattere ripetitivo ovvero rivolto ad una pluralità di soggetti ci si riserva di dare ulteriori indicazioni non appena noto il regolamento richiamato nel comma 6. …”
La cosa che “disturba” in questa circolare è che il cittadino può vantare subito un “ … risarcimento del danno da ritardo da parte dell’amministrazione. …”, mentre il dipendente dovrà aspettare che diverrà “noto” un regolamento … come si chiama questo?
E dipendenti che aspettano emolumenti dall’Amministrazione ce ne sono … indennità, salario accessorio, missioni di servizio … i primi che mi vengono in mente!
 
 
Nell’Organizzazione che vorrei mi piacerebbe che tutti gli atti prodotti dall’Organizzazione venissero pubblicati sul sito web istituzionale in modo che i cittadini possano leggere come vengono spesi i soldi del bilancio pubblico e quali concessioni vengono assegnate ai soggetti che ne fanno richiesta.
Le norme esistono già. Il problema sta nell’applicarle e nel far si che le stesse non si trasformino in un ulteriore adempimento che grava sugli uffici.
Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha prontamente dato attuazione al concetto di “Amministrazione aperta” istituendo l’apposita sezione … Amministrazione aperta … e dando opportune disposizioni a tutti gli uffici affinchè si adeguino al dettato normativo.
Saremo pure una Amministrazione aperta che si proietta nel Terzo millennio ma lo stile è sempre quello delle burocrazie meno illuminate. Mi spiego.
Qualche anno fa si stava diffondendo la moda della “Valutazione di impatto della regolamentazione” che se non ricordo male mirava anche a valutare l’onere ulteriore a carico degli utenti, e non solo, delle nuove norme che si andavano a introdurre nell’ordinamento. Correttamente ci si poneva nei “panni” dei soggetti destinatari e si valutava cosa avrebbe comportato la nuova norma.
Prendendo spunto da ciò, qualcuno vieta al soggetto “coordinatore” di valutare l’onere a carico degli uffici determinati dall’introduzione di una nuova normativa?
E’ ovvio che le norme sono norme e vanno rispettate, ma limitarsi a fare il “memento mori” rischia di non aiutare il lavoro dei destinatari delle norme di attuazione.
Nello specifico, ferme restando le responsabilità amministrative, contabili, patrimoniali in capo ai destinatari (il “memento mori”), io mi aspetterei che chi si intesta il coordinamento di una determinata materia dovrebbe anche valutare eventuali iniziative che mirino a non appesantire troppo il lavoro degli uffici sui quali vengono continuamente caricate nuove competenze, individuando magari delle procedure che da un lato diano omogeneità alla applicazione della norma e dall’altro non costituiscano un ulteriore onere per gli uffici.

 

 

 

Qualche giorno fa ho ricevuto la mail avente per oggetto “Trasmissione elenco obblighi di pubbligazione on line aggiornato con la legge 190 del 2012” e il cui testo di seguito riporto

“Si trasmette la nota prot. n.168956 del 14. 12.2012, con l’allegato elenco degli  obblighi di pubblicazione on line,  aggiornato con  i nuovi obblighi di pubblicazione introdotti dalla legge 6 novembre 2012 , n. 190  recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della  corruzione  e dell’illegalita’ nella pubblica amministrazione“ .

Al fine di agevolare le attività di competenza dei responsabili del procedimento di pubblicazione dei contenuti sul sito istituzionale si trasmette l’elenco anche in formato  excel.

Cordialità, Buon fine settimana”

 

In particolare vi segnalo il file in excel … una vera agevolazione! I colleghi ringraziano sentitamente!

 

 

Ricevo e divulgo … e un piccolo commento

“Si trasmette la nota prot. n.167356 del 12.12.2012, avente ad oggetto “Trasparenza dell’azione amministrativa regionale: prime indicazioni sull’attuazione  della legge 6 novembre 2012 , n. 190  recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della  corruzione  e dell’illegalita’ nella pubblica amministrazione“ . Cordialità. Lo staff del Dirigente del Servizio 5″

Quando ricevo una nota che viene dall’ufficio della amica e collega Rosaria Cicala penso sempre a un “ossimoro” … quello che leggo e la “trasparenza e la semplificazione” … chissà perchè?

Un’altra considerazione … è mai seguito qualcos’altro alle “prime indicazioni”?

Per leggere la nota clicca su 167356 del 12 dic 2012 prime indicazioni sullattuazione della legge 6 nov 2012 n 190

 

<<<0>>>

In questi giorni mi è stata notificata la nota con la quale la Funzione pubblica invita i dipendenti a essere più morigerati quando ci si reca in missione di servizio!

Niente più suite all’Hotel Ambasciatori, niente più cene al Savini, niente più macchina con autista.

Presto saremo invitati a Continua a leggere »

 

Con nota del 25 maggio 2011, il dg Bologna ha reso l’informazione alle oo.ss. sulla proposta di istituzione di un nuovo servizio destinato al coordinamento del ciclo della performance introdotto nella Regione Siciliana con la l.r.5 del 2011.

Considerata l’importanza della competenza da assegnare alla istituenda struttura la Cisl-Fp ha chiesto l’avvio della concertazione.

 

Oggi, dalle ore 12,30 alle ore 15,30, si è tenuto presso il Servizio 7 Formazione del Dipartimento regionale della funzione pubblica e del personale, il secondo incontro di contrattazione tra Amministrazione e oo.ss. dei dipendenti regionali per l’approvazione del piano formativo 2011. Continua a leggere »

 

Il dipartimento della funzione pubblica e del personale è impegnato in una alacre attività di divulgazione dei contenuti del decreto legislativo 150 del 2009, altrimenti noto come decreto Brunetta. Opera sicuramente encomiabile e della quale si sentiva la mancanza. Continua a leggere »

 

Ricevo e pubblico

A proposito di nomine dirigenziali. Continuano a verificarsi stranezze incredibili. Apprendo dal tuo blog della postazione dirigenziale libera al dipartimento dell’Energia, cui nel precedente atto di interpello avevo anche partecipato… ma Continua a leggere »

 

Su convocazione del dipartimento della funzione pubblica si è tenuto oggi, dalle ore 12,30 alle 14,45, l’incontro tra il dg Bologna e i rappresentanti delle OO.SS. dell’area della dirigenza. Oggetto dell’incontro è stato “II semestre 2010”. Continua a leggere »

 

Un plauso alla funzione pubblica per l’attivismo che sta mostrando nell’interrogare e nell’interrogarsi. Continua a leggere »

 

La Cisl-Fp di Palermo chiede un incontro urgente con il dirigente generale della Continua a leggere »

 

Dalla segreteria regionale della Cisl-Fp apprendo che

Continua a leggere »

 
 

Sembra che l’avviso di posti vacanti inviato al Ruolo unico della dirigenza per la pubblicazione non sia mai pervenuto. Sono cecato io o è realmente così?

Avviso

 

Come al solito il dg Bologna si distingue e spero faccia da apripista.

Sul sito del suo dipartimento è comparsa la Nota 115522 del 11 agosto 2010 riguardante elenchi conferimenti incarichi dirigenziali nel Dipartimento ( Personale) e istanze archiviate

Qualche settimana fa la Cisl-Fp aveva chiesto una serie di informazioni a ciascun dg. Bologna è il primo a rispondere. Vediamo gli altri (sempre che riusciranno a conferire gli incarichi!)

© 2016 Ricordare Suffusion theme by Sayontan Sinha