Assostampa “chiama” Crocetta: “Ecco i curricula” … non vorrei istigare alla violazione di una norma ma con un presidente “mediatico” che bisogno c’è di 21 addetti stampa? E se si decidesse la loro assunzione, quale sarebbe il loro trattamento economico? Sempre quello da Capo redattore? E’ proprio necessario che “questa” Regione metta su una testata giornalistica di levatura nazionale?

Un’ultima domanda … ma all’interno della Regione, tra i famosi 20.000 dipendenti, siamo sicuri che non ci siano delle professionalità in possesso dei requisiti per svolgere questo lavoro? Dobbiamo sempre collocare qualche disoccupato?

 

<<<0>>>
Firma la petizione proposta da Fedro … Petizione Albo dei candidati a incarichi presso la P.A.
<<<0>>>
Perchè non aderisci a “Perchè no”! Vuoi sapere come si fa? Leggi … Aderisci a Perchè no, l’invito di Paolo Luparello … e …  Manifesto, … Bozza di statuto… e … per scaricare il modulo di adesione clicca su …  Perche no modulo di adesione e notizie
<<<0>>>
 
 
 
Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 3 maggio 2013, venerdì
 
  • DECRETO PRESIDENZIALE 27 marzo 2013. Approvazione del regolamento di attuazione dei prestiti partecipativi, a valere sull’apposito stanziamento nel fondo di cui all’art. 11, comma 56, della legge regionale 9 maggio 2012, n. 26, pag. 3
  • DECRETO PRESIDENZIALE 3 aprile 2013. Approvazione del regolamento di attuazione per la concessione di agevolazioni agli investimenti di partenariato pubblico-privato, pag. 5
  • DECRETO PRESIDENZIALE 11 aprile 2013. Nomina del commissario straordinario presso la Provincia regionale di Catania, pag. 8
  • DECRETO PRESIDENZIALE 11 aprile 2013. Nomina del commissario straordinario presso la Provincia regionale di Ragusa, pag. 9
  • DECRETO PRESIDENZIALE 11 aprile 2013. Nomina del commissario straordinario presso la Provincia regionale di Trapani, pag. 10
ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO
  • DECRETO 2 aprile 2013. Istituzione dell’elenco dei soggetti idonei alla nomina, di competenza regionale, a consigliere di amministrazione delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza della Regione siciliana, pag. 25
  • DECRETO 2 aprile 2013. Istituzione dell’albo regionale dei commissari delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza della Regione siciliana, pag. 27
ASSESSORATO DELL’ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE
  • DECRETO 10 aprile 2013. Nuovi indirizzi di studio attivati con decorrenza dall’anno scolastico 2013/2014, pag. 29
ASSESSORATO DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE
  • DECRETO 18 marzo 2013. Nomina dei componenti della commissione tecnicoscientifica dei geositi, pag. 43
ASSESSORATO DELL’ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE
  • Adozione del sistema di protocollazione informatizzata attraverso l’utilizzo dell’applicativo Iride, pag. 54
Per consultare i provvedimenti clicca sul link che segue GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA n. 21 del 3 maggio 2013
 
 
<<<0>>>
Firma la petizione proposta da Fedro … Petizione Albo dei candidati a incarichi presso la P.A.
<<<0>>>
Perchè non aderisci a “Perchè no”! Vuoi sapere come si fa? Leggi … Aderisci a Perchè no, l’invito di Paolo Luparello … e …  Manifesto, … Bozza di statuto… e … per scaricare il modulo di adesione clicca su …  Perche no modulo di adesione e notizie
<<<0>>>

 

 

 

 
Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 100 del 30 aprile 2013
 
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
 
MINISTERO DELLA SALUTE
  • Divieto di vendita ai minori di anni diciotto di sigarette elettroniche con presenza di nicotina.   –   ORDINANZA 2 aprile 2013
 
<<<0>>>
Firma la petizione proposta da Fedro … Petizione Albo dei candidati a incarichi presso la P.A.
<<<0>>>
Perchè non aderisci a “Perchè no”! Vuoi sapere come si fa? Leggi … Aderisci a Perchè no, l’invito di Paolo Luparello … e …  Manifesto, … Bozza di statuto… e … per scaricare il modulo di adesione clicca su …  Perche no modulo di adesione e notizie
<<<0>>>
 
 
Sul sito web www.asigela.it  sono stati pubblicati i seguenti comunicati d’interesse per le imprese ed i cittadini.
 
Nella Sezione News
 
 
<<<0>>>
Firma la petizione proposta da Fedro … Petizione Albo dei candidati a incarichi presso la P.A.
<<<0>>>
Perchè non aderisci a “Perchè no”! Vuoi sapere come si fa? Leggi … Aderisci a Perchè no, l’invito di Paolo Luparello … e …  Manifesto, … Bozza di statuto… e … per scaricare il modulo di adesione clicca su …  Perche no modulo di adesione e notizie
<<<0>>>
 
Numero 277 di giovedi 2 maggio 2013

Editoriale

Una Smart City in Agenda. Tra le iniziative che il prossimo governo metterà con urgenza in agenda, speriamo che un posto importante sia destinato al tema delle smart cities. Quello che rileviamo è che se la discussione ha raggiunto un elevato grado di maturità, poco ancora è stato fatto per tradurre l’approccio alle smart cities in un percorso operativo concreto. Per aiutare questo percorso FORUM PA ha messo in campo una serie di iniziative, tra cui: strumenti innovativi per la trasparenza e la gestione dei dati territoriali, un accordo strategico con l’ANCI per la promozione del loro Osservatorio Nazionale sulle Smart Cities, un percorso tematico di approfondimento dedicato nell’ambito della prossima Manifestazione. continua

Open PA Continua a leggere »

 

 

Ricevo dal Servizio Risorse Umane del mio dipartimento e divulgo
 
Oggetto: I: Avvio Corsi”Valutazione della performance” Palermo – I Ed.: 30 Maggio – 6 – 17 Giugno 2013.= II Ed.: 4 – 11 – 14 Giugno 2013. Si trasmettono le note prott. 60650 e 60714 del 22/04/2013 di avvio delle attività formative in oggetto, unitamente ai relativi programmi.
Dette attività formative inizieranno il 30 maggio 2013 per quanto riguarda la I edizione ed il 4 giugno 2013 per quanto riguarda la II edizione e sono rivolte a dirigenti, funzionari direttivi ed istruttori direttivi. Le richieste di partecipazione dovranno essere trasmesse a questo Servizio entro il 10 maggio p.v..
 
 
<<<0>>>
Firma la petizione proposta da Fedro … Petizione Albo dei candidati a incarichi presso la P.A.
<<<0>>>
Perchè non aderisci a “Perchè no”! Vuoi sapere come si fa? Leggi … Aderisci a Perchè no, l’invito di Paolo Luparello … e …  Manifesto, … Bozza di statuto… e … per scaricare il modulo di adesione clicca su …  Perche no modulo di adesione e notizie
<<<0>>>
 

Ricevo e divulgo

Primo Maggio: unità nel sindacato, unità nel Paese
Ciao PAOLO.E’ un Primo maggio amaro per molti lavoratori e tante famiglie italiane esauste, che devono fare i conti, ogni giorno, con una crisi di cui non si intravede ancora, purtroppo, l’uscita. Ma è anche una giornata di lotta e di speranza.Il sindacato ha scelto unitariamente la città di  Perugia come sede della manifestazione nazionale, non solo per ricordare il dramma delle due lavoratrici della Regione uccise mentre facevano il loro dovere in ufficio. Perugia e l’Umbria sono in questo Primo maggio  il simbolo della disperazione del lavoro, della costante deindustrializzazione del paese, della crisi di un modello economico formato da tante piccole e medie imprese che oggi rischiano di chiudere i battenti per sempre.

Come ripartire? Abbiamo apprezzato il discorso fiducioso e l’appello del nuovo presidente del Consiglio, Letta: il paese ha bisogno di maggiore coesione sociale e della collaborazione di tutti,  superando le sterili contrapposizioni politiche dell’ultimo ventennio. Di fronte alla drammaticità della crisi occupazionale, occorre oggi aprire il confronto per un vero Patto per la crescita, in cui tutti facciano la propria parte per favorire il rilancio degli investimenti: governo centrale, regioni, imprese, sindacati, banche. Questo sarà il messaggio pacifico ma forte che oggi il sindacato lancerà in tante piazze italiane. Uniti si vince, divisi si perde. Occorrono urgentemente interventi di sostegno per i lavoratori che rischiano il licenziamento. Ecco perché il primo provvedimento che il nuovo Governo Letta  dovrà  assumere è rifinanziare la cassa integrazione  in deroga e dare garanzie anche a migliaia di esodati senza salario e senza pensione.

Bisogna dare anche risposte concrete ai tanti precari della pubblica amministrazione e della scuola che rischiano di rimanere a casa. Per questo abbiamo protestato davanti al Parlamento nei giorni scorsi e protesteremo ancora nelle prossime settimane, in tutte le regioni italiane.  Ma non chiediamo solo assistenza. Vogliamo una svolta nella politica economica, un vero e proprio “new deal” che possa far crescere i salari, le pensioni ed i consumi delle famiglie. Non ci sono scorciatoie: occorre ridurre le tasse ai lavoratori, ai pensionati, ma anche alle imprese che investiranno ed assumeranno i disoccupati. E’ importante che lo abbia riconosciuto anche il presidente Letta perché questa rimane la strada per dare ossigeno all’economia italiana. La riduzione delle tasse è una misura che si auto-finanzia perché ci saranno nuove entrate fiscali con la ripresa dei consumi e della spesa delle famiglie. Se invece si lasciano le cose come stanno, avremo un aumento ulteriore delle povertà e delle disuguaglianze sociali. In tal senso, è giusto eliminare una imposta odiosa come l’Imu, ma a chi ha una sola casa. Continua a leggere »

© 2016 Ricordare Suffusion theme by Sayontan Sinha