Il 16 gennaio 1993 facevo il mio ingresso nell’Amministrazione Regionale.
Il concorso per dirigente tecnico agrario prevedeva, se non ricordo male, 66 posti ed entrammo in circa 100.
Il prossimo 16 gennaio saranno quindi vent’anni che lavoro alla Regione Siciliana.
Nei primi anni festeggiavo l’anniversario dell’assunzione con un folto numero di colleghi. Poi smettemmo.
Qualche giorno fa ho ricevuto una mail con la quale uno dei colleghi di quel concorso si è fatto promotore dell’iniziativa di festeggiare la ricorrenza del “ventennio”.
Ho dato la mia adesione.
Sarà l’occasione di rivedere tanti colleghi con i quali ci si è persi di vista, specialmente per chi come me ha lasciato l’ “agricoltura” per fare altre esperienze.
L’appuntamento è fissato per il 18 gennaio e chi non fosse stato raggiunto dall’invito e avesse il piacere di partecipare potrà contattare il collega Giovannelli presso l’Autorità di Audit.
Arrivederci al 18 gennaio!
 

Ricevo e volentieri divulgo

Invito alla presentazione del volume “Dalla Domus studiorum alla Biblioteca centrale della Regione siciliana” a cura di Giuseppe Scuderi, che si svolgera’  a Palermo, corso Vittorio Emanuele, n.429, presso la Biblioteca centrale della Regione Siciliana, mercoledì’ 16 gennaio 2013 alle 16,30

 

Ma cosa vorrebbero insinuare quelli de Il Sole-24 Ore … che si stanno facendo chiacchiere? … Il Sole24Ore contro Crocetta: “Basta promesse, servono i fatti” … e il presidente li “sgama” subito … “Il Sole? Campagna elettorale Per la Alfano niente Megafono”

Questa intervista all’assessore Borsellino più che chiarire complica … “Non ho rinnegato Russo Con Crocetta va tutto bene” … ma quale è il ruolo di un assessore tecnico nel governo Crocetta? … però se il ministro dice … “Scelte basate sulla qualità La sanità siciliana vada avanti” … possiamo non credergli? E poi, con tutte queste chiacchiere qualcuno si confonde pure … Le nomine invertite in extremis Così il governo evitò la gaffe … Ma allora perchè tanta fretta … “Sanità, nomine transitorie” … che rischio si correva?

Prima o poi scopriremo ne scopriremo il valore aggiunto … per chi? … “Si dimetta da assessore I siciliani meritano rispetto” … ma si dovrebbe dimettere per questo? … Appalto al figlio di Zichichi, è bagarre Lui: “Ho vinto ma lascio. E chiudo con la Sicilia”

La formazione professionale siciliana … ampia fiducia nella magistratura … Pagamenti tardivi e spese sospette Ecco su cosa indaga la ProcuraFormazione sotto inchiesta Crocetta e Scilabra dai Pm … ne verremo fuori?

Ma non ci sono soltanto i grillini capaci di certi gesti … Dipasquale dona in beneficenza parte dell’indennità di carica

Mi sarei aspettato un attacco a testa bassa … no quello è riservato soltanto ai dipendenti della Regione … Crocetta contro il radar americano “Nessun accordo violato, serve verifica”

Se lo sono fatti sfuggire? … L’ultima giravolta di Lombardo Ha governato col Pd, si riallea col Pdl … che cosa si sono persi!

 

 

Le notizie che non si vorrebbero mai leggere …

  1. Dipendente comunale cancella multe a parenti e amici, arrestata
  2. “Ha rubato 200 mila euro” Dipendente regionale sotto accusa
  3. Chiedeva il pizzo sulle tasse arrestato impiegato del Fisco
  4. Falso cieco fa la spesa e zappa l’orto: denunciato
  5. “Incarichi ad amici e parenti” Sospeso un dirigente scolastico
  6. Mazzette al bar: arrestati a Lodi due funzionari dell’Asl
  7. Truffa con la benzina, quattro indagati all’Amia “Dichiarate false quantità di carburante acquistato”
  8. Coinres, condannati ex presidenti
  9. Megatruffa all’Inps, 13 arresti a Napoli
  10. Regione Lombardia, indagati il direttore generale della sanità Lucchina e il senatore Tomassini (Pdl): nel mirino le convenzioni concesse a cliniche private
  11. Primo censimento dei medici inquisiti
  12. Medico sospeso per assenteismo Timbrava e andava a giocare a calcetto

Ma anche i semplici cittadini … quando possono …

  1. La truffa dei distributori di benzina
  2. Truffe: scoperta falsa cieca nel Salento
  3. Falso cieco,truffa Stato da 200mila euro
  4. Pensioni ai morti, 615 denunciati
  5. Scoperta ‘falsa cieca con la passione per il gioco’
  6. Pass handicap tarocco per sosta,denuncia
  7. Ufficialmente privo di gambe ma capace di potare gli alberi su una scala: la Gdf inguaia falso invalido
  8. Denunciato falso cieco per truffa
  9. Fondi della Regione per uno yacht Sei indagati per truffa
  10. Truffa su contributi comunitari, sequestrato un agriturismo

E naturalmente ci sono anche loro … potevano mancare?

  1. Truffa, arrestato politico campano
  2. Rimborsi, Galli: «Rendo i soldi spesi per il matrimonio di mia figlia»
  3. Renzo Bossi, spese per 22mila euro Rosi Mauro si presenta dal pm
  4. Rimborsi illeciti al Pirellone Minetti: “Volete 16 euro per il libro?” – Il Giorno
  5. Rimborsi pazzi in Lombardia, avviso di garanzia per 22 consiglieri: chi sono e quanto hanno speso
  6. I soldi dei rimborsi per cene, Iphone e gratta e vinci: 27 indagati tra i consiglieri di Pdl e Lega
 

<<<0>>>

L’economia che interessa pochi

  • Il Mibtel della Borsa di Milano ha chiuso oggi a quota 17.501 con una variazione di +0,29% rispetto all’ultima seduta (Fonte: Il Sole-24 Ore)
  • Lo spread sui BTP Italia/BUND 10 Anni alle 17,29 di oggi è 254,04 ed è diminuito rispetto a giovedì scorso (Fonte: Il Sole-24 Ore)

e quella che interessa tanti

  • 1.995.812.472.497 € è il debito pubblico italiano di oggi alle ore 16,36 e continua ad aumentare! (Fonte: Bruno Leoni)
  • pari a un debito pubblico procapite di 33.141 € (Fonte: Bruno Leoni)

senza dimenticare che:

  1. “Io, padre separato, per 5 mesi ho dormito in macchina”
  2. Il prodotto interno lordo, la classifica mondiale del Pil
  3. Nuove farmacie, via al bando oltre duecento in tutta la Sicilia
  4. Crisi, nel 2012 calano le presenze negli alberghi: – 7 milioni. Persi 3 … – Il Fatto Quotidiano
  5. Crisi, italiani sempre più pessimisti: per l’86% il 2013 sarà peggio del 2012
  6. Negli Stati Uniti è allarme influenza, morti 21 bambini. Gli esperti: vaccino efficace solo in 6 casi su 10
  7. Solo il 16% degli italiani crede in un 2013 di crescita
  8. Prezzi delle case in discesa: -3,2%
  9. Il «grande fratello» del fisco non decolla
  10. Nuovo contratto Fiat Si parte da 40 euro 
  11. Prestiti a 120% a imprenditore, arresti
  12. Crisi, «il 41% degli italiani non riesce ad arrivare a fine mese»
  13. Il manuale del risparmiatore: dove trovare i migliori rendimenti nella nuova fase di Borsa
  14. La California mette a posto i conti pubblici, soltanto due anni fa sembrava destinata alla bancarotta
  15. Istat: sempe più giù i prezzi delle case (-3,7%), in crescita solo le nuove abitazioni (+2,7%)
  16. Chi approda alla guida di un’impresa? Sotto i 35 anni solo il 22% ha una laurea
  17. Patto di stabilità, ecco le sanzioni per i Comuni inadempienti. A Torino multa da 38 milioni
  18. Scommesse 2012, quasi 4 mld di raccolta
  19. Lavoro, Bersani favorevole a salario minimo garantito – Reuters Italia
  20. Mutui, Italia più cara anche della Spagna
  21. Imprese in crisi, giudici indulgenti sui mancati versamenti
  22. Olli Rehn promuove l’Italia «Ora è un Paese molto più stabile»
  23. Morando bacchetta Vendola: “La sinistra combatte la povertà, non i ricchi”
 

Testo tratto dal sito web della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana http://www.gurs.regione.sicilia.it

(Fonte: GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 2 dell’11 gennaio 2013 (n. 1)

LEGGE 9 gennaio 2013, n. 1,  Autorizzazione per l’esercizio provvisorio per l’anno 2013. Disposizioni diverse in materia di personale Continua a leggere »

 

Anche se non mi occupo più di sindacato ricevo di tanto in tanto qualche richiesta di informazioni.

C’è già chi fa questo mestiere ed è sicuramente più preparato e aggiornato di me … provo comunque a rispondere.

“Caro Paolo, visto che hai partecipato alla redazione del contratto dei Dirigenti mi vuoi spiegare tu o il tuo caro amico Bologna (io per ben tre volte non sono stato ricevuto) per quale motivo avendo presentato domanda di dimissioni l’11.11.2011 (per pensione all’1.1.2012) tale data viene d’ufficio spostata al 16.11.2011 con danno a mio carico di ulteriore ritardo di 5 giorni e relativo pagamento della indennità sostitutiva per ritardato preavviso? Vorrei che qualcuno (visto che neanche all’Aran ne hanno contezza) mi spiegasse la logica giuridica che sta alla base di una tale norma del c…….
Per quanto a mia conoscenza la data di una qualsiasi istanza per qualsiasi istituto giuridico esistente è quella del timbro postale se l’istanza viene spedita raccomandata per posta oppure al massimo la data in cui l’amministrazione riceve la medesima istanza. In questo caso la mia domanda è stata protocollata, come già detto l’11.11.2011 quindi gli effetti giuridici dovrebbero decorrere dalla stessa data ma per effetto del contratto regionale vengo penalizzato di ulteriori 5 giorni ed è come se l’avessi presentato il 16.11.2011. Non ti sembra una stronzata o peggio una norma in contrasto con i principi generali del diritto. Dammi una risposta “concreta”. Francesco Larosa”

Caro Francesco, ho avuto modo di confrontarmi con la funzione pubblica e devo riconoscere che la lettura che viene data dei commi 3 e 4 dell’articolo 54 del CCRL della dirigenza della Regione Siciliana 2002-2005 appare corretta.
Quello che sembra illogico è il disposto del comma 3 (I termini di preavviso decorrono dal primo o dal sedicesimo giorno di ciascun mese), che probabilmente risponde a un’esigenza tecnico-organizzativa dell’Amministrazione recepita nel contratto.
Faccio presente che non partecipai alla stesura di quel contratto in quanto in quel periodo non svolgevo attività sindacale.
Tornando alla questione dell’indennità di mancato preavviso, ti avrebbero dovuto avvisare sull’onere al quale andavi incontro e ti avrebbero potuto proporre una data successiva di collocamento in quiescenza … ma questa è un’altra storia.
Chiudo ringraziando l’amico Francesco per la considerazione che ha nei miei confronti … ma queste faccende sono materie sindacali e io non me ne occupo più … al momento.
Cordialmente

 

 

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana dell’11 gennaio 2013, venerdì, Serie speciale concorsi n. 1
 
AMMINISTRAZIONE REGIONALE

ASSESSORATO DELLA SALUTE

  • Avviso pubblico per la formazione di un elenco ad aggiornamento biennale degli aspiranti idonei alla nomina a direttore generale delle aziende sanitarie provinciali, delle aziende ospedaliere e delle aziende ospedaliere universitarie della Regione siciliana, Pag. 2
 
 
 

La Newsletter ANAAO ASSOMED numero 2 – anno 2013 – 11 gennaio 2013, venerdì

EVENTI
NUOVI MODELLI ORGANIZZATIVI E ASSISTENZIALI IN SANITA’
Convegno Nazionale – Il Programma
Milano 31 gennaio 2013
ATTIVITA’ SINDACALE
ROMA: EMERGENZA AMBULANZE
L’Anaao sulla stampa (Il Giornale, Il Giornale.it, TrevisoOggi.it, Radio24, Adnkronos Salute)
VERSO LE ELEZIONI. TROISE: “RIPORTIAMO LA SANITA’ NELL’AGENDA POLITICA”
Intervista di QUOTIDIANO SANITA’ al Segretario Nazionale Anaao Assomed
SODDISFAZIONE E ORGOGLIO PER CANDIDATURA AMEDEO BIANCO
Comunicato Anaao Assomed e rassegna stampa (QuotidianoSanità, Sole24OreSanità.it, HealthDesk, Panorama Sanità.it, Adnkronos Salute, AgenParl, Il Velino, Doctornews)
RIORDINO SSR: NESSUNA CONCERTAZIONE SUI PROBLEMI DELLA SANITA’ TOSCANA
Comunicato stampa dell’Intersindacale medica, veterinaria e sanitaria della Toscana
IL QUESTIONARIO SULLE CONDIZIONI DI LAVORO DELLE DONNE IN SANITA’
Rispondi al questionario e inoltralo all’indirizzo indicato
NEWS
NOTA FUNZIONE PUBBLICA N. 1/2013
Restituzione del rimborso delle trattenute operate ai sensi del D.L. 78/2012
LEGGE BALDUZZI: LE NORME CHE NECESSITANO DELL’INTESA STATO-REGIONI.
Il documento messo a punto dalle Regioni
SANITÀ LAZIO. IL “BUCO” INFINITO DA STORACE A BONDI. STORIA DI UN DEFAULT ANNUNCIATO.
Quotidiano Sanità
“UN PENSIERO FORTE E CENTRALE: L’ARTICOLO 32 DELLA COSTITUZIONE”, INTERVISTA AD AMEDEO BIANCO
Dal sito della Fnomceo
LEGGI-DECRETI-CIRCOLARI
Garante per la protezione dei dati personali – Autorizzazione n. 3/2012
Autorizzazione al trattamento dei dati sensibili da parte degli organismi di tipo associativo e delle fondazioni.
Garante per la protezione dei dati personali – Autorizzazione n. 2/2012
Autorizzazione al trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale.
Garante per la protezione dei dati personali – Autorizzazione n. 1/2012
Autorizzazione al trattamento dei dati sensibili nei rapporti di lavoro.
SENTENZE IN SANITA’
Corte di Cassazione – Sesta sezione Penale – sentenza n. 117/2013
Assistente alla poltrrona concorre a reato di esercizio abusivo
Consiglio di Stato – Terza sezione – sentenza n. 6560/2012
Nuovo concorso e graduatorie: la Asl deve motivare la scelta
DOCUMENTI ISTITUZIONALI
LEGGE BALDUZZI: LE NORME CHE NECESSITANO DELL’INTESA STATO-REGIONI.
Le Regioni hanno elaborato un documento che riepiloga tutte le norme della legge Balduzzi che per essere attuate necessitano dell’intesa nella Conferenza Stato-Regioni. Su molti articoli, nonostante per alcuni sia già scaduto il termine, manca ancora il parere della Conferenza che contesta la mancanza di risorse.
DECRETO BALDUZZI E COSTI DELLA POLITICA. I QUADRI SINOTTICI DELLE REGIONI.
La sintesi e le osservazioni su due dei più recenti provvedimenti del Governo Monti riguardanti la sanità, le politiche sociali e gli enti territoriali, elaborati dalla Conferenza Stato-Regioni
Newsletter a cura dell’Ufficio Stampa Anaao Assomed

 

 

 
 

 

Dal sito web del Dipartimento regionale della Funzione pubblica

  • Amministrazione aperta – Pubblicità provvedimenti relativi a vantaggi economici sulla rete internet – adeguamento schemi provvedimenti dell’Amministrazione

Sembrava che la storia di pubblicare tutti i pagamenti superiori a 1.000 euro fosse stata una innovazione del presidente Crocetta … invece non sembrerebbe essere così … salvo che il presidente non abbia intenzione di estendere la pubblicazione!

Comunque, la circolare del dg Bologna qualche dubbio me lo pone quando parla di pagamenti superiori ai 1.000 euro nell’anno solare … quindi andrà tenuta una contabilità per “beneficiario” e non solo a livello dipartimentale?

Ci sarà da organizzarsi!

 

 

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana dell’11 gennaio 2013, venerdì

ASSESSORATO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

  • DECRETO 17 dicembre 2012. Calendario delle fiere, mostre ed esposizioni regionali per l’anno 2013, pag. 4

ASSESSORATO DELLE AUTONOMIE LOCALI E DELLA FUNZIONE PUBBLICA

  • CIRCOLARE 27 dicembre 2012. Mobilità volontaria del personale regionale con qualifica dirigenziale presso gli enti locali. Legge regionale 16 gennaio 2012, n. 9, art. 1, comma 4. Procedure e criteri. Prime disposizioni, pag. 76

Per consultare i provvedimenti clicca sul link che segue GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA n. 2 dell’11 gennaio 2013

  • LEGGE 9 gennaio 2013, n. 1. Autorizzazione per l’esercizio provvisorio per l’anno 2013. Disposizioni diverse in materia di personale, pag. 2
  • LEGGE 9 gennaio 2013, n. 2. Norme transitorie per la regolazione del servizio idrico integrato, pag. 7
  • LEGGE 9 gennaio 2013, n. 3. Modifiche alla legge regionale 8 aprile 2010, n. 9, in materia di gestione integrata dei rifiuti,  pag. 9

Supplemento  ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA (p. I) n. 2 dell’11-1-2013 (n. 1)

 

 

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 8 del 10 gennaio 2013

MINISTERO DELL’INTERNO

  • Dimostrazione del costo dei servizi per il triennio 2012-2014 per gli enti in condizione di deficitarieta’ strutturale ed enti equiparati dalla normativa –   DECRETO 20 dicembre 2012

MINISTERO DELL’INTERNO

  • Aggiornamento del decreto 21 novembre 2012 recante sanzioni agli enti locali inadempienti al patto di stabilita’, relativo all’anno 2011 – DECRETO 21 dicembre 2012

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

  • Norme di attuazione dell’articolo 1, comma 453, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, come sostituito dall’art. 11, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, in tema di meccanismi di remunerazione sugli acquisti –   DECRETO 23 novembre 2012

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

  • Ripartizione delle risorse finanziarie afferenti al Fondo nazionale per le politiche sociali , per l’anno 2012 – DECRETO 16 novembre 2012

BANCA D’ITALIA

 
 
 

Tra i commenti a un post del blog arriva la prima segnalazione da sottoporre all’attenzione dello studio legale al quale si rivolgerà “Perche no” appena sarà “operativa”.

La fonte la si può citare in quanto è oramai una vecchia conoscenza del blog, Romeo

Mi permetto di segnalarti un argomento che potrebbe già diventare oggetto di “impugnativa sistematica” e riguarda il bando, pubblicato sulla GURS serie concorsi n.1 dell’11 gennaio 2013, che annuncia la formazione di un elenco degli aspiranti idonei alla nomina a direttore generale delle Asp della Regione siciliana.
Il secondo requisito richiesto, oltre al titolo di studio, è la qualifica dirigenziale con relativa esperienza almeno quinquennale nel campo delle strutture sanitarie o settennale negli altri settori (quindi, in pratica, possono concorrere tutti i dirigenti regionali), maturata nei dieci anni precedenti la data di pubblicazione dell’avviso nella GURS.
Poi viene chiarito cosa debba intendersi per “esperienza dirigenziale”: e su questo, potremmo anche essere d’accordo (anche se a me, rimane un dubbio….).
Il quarto requisito, dopo il terzo relativo all’età anagrafica, avrebbe potuto essere “tranciante”: il possesso del certificato attestante la frequenza del corso di formazione in materia di sanità pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria. Il fatto è che due paroline aggiunte nel testo, e cioè “ove conseguito”, ne vanificano del tutto lo spirito e, direi addirittura, la logica stessa.
Ma che razza di “concorso” è? Un candidato che si propone per andare a dirigere una struttura complessa e di grande responsabilità come un’Azienza sanitaria non dovrebbe avere competenza specifica nel settore? O va bene pure il dirigente di una fabbrica di frigoriferi?

P.S.: il mio “dubbio” riguarda il fatto che a questo concorso possano partecipare anche dirigenti esterni che abbiano prestato servizio negli uffici di gabinetto: cioè, raccomandati e con titolo conseguito a sbafo. Anzi, più che un dubbio, è una certezza…”

A proposito del P.S. di Romeo.

Se si verificasse quello che lui dice ci troveremmo nella situazione per cui “intuitu persone” ci saranno soggetti ai quali si aprono “praterie” di carriera mentre a un comune mortale dipendente di ruolo mai uno straccio di possibilità.

 

Di seguito il testo della mail che ho inviato ai destinatari della Newsletter di Fedro per invitarli ad aderire a Perchè no

“Perchè no” è presente su Linkedin dove ho creato il gruppo Perchè no e su Facebook dove ho creato la pagina Perchè no … aderite!

— — —

Care amiche e cari amici,

Siamo in 17. Oltre me, 16 colleghi, dirigenti e funzionari, mi hanno fatto pervenire la manifestazione di interesse alla iniziativa di cui ho scritto ne La newsletter di Fedro, del 10 gennaio 2013, giovedì e nel post Non rispetti le regole? Ci pensa “Perchè no”!, del 9 gennaio 2013, mercoledì.

La strada per arrivare a 1.000 (almeno) è ancora lunga ma non dispero.

Molti amici forse danno per scontata la loro adesione, nel senso che sanno che posso contare sulla loro partecipazione alle iniziative di “Perchè no”.

Così non è.

Ho bisogno di sapere “esplicitamente” che un grande gruppo di persone che lavora in questa Amministrazione regionale non ne può più di come vanno le cose nei nostri uffici.

Fino a oggi hanno risposto in maggioranza dei dirigenti e alcuni funzionari. Spero che alla iniziativa aderiscano anche gli istruttori, i collaboratori e gli operatori … insomma tutte le categorie dei lavoratori dell’amministrazione … e perchè no … anche i pensionati che, avendo più tempo a disposizione … forse, potrebbero dare una grossa mano di aiuto.

Perchè dovreste aderire? Cosa ci “guadagnereste”?

Il termine “guadagno” non è forse il più indicato ma quello che ognuno di noi ci potrebbe “guadagnare” è il rispetto e la considerazione.

Rispetto e considerazione per la reazione che potremo mettere in campo in risposta a tutti quei comportamenti adottati dai decisori politici e dalla dirigenza generale che mortificano il ruolo della nostra Amministrazione, il nostro ruolo di lavoratori e le aspettative degli utenti dei nostri uffici.

Una Amministrazione che funziona e che opera nel rispetto delle “regole” non è soltanto una aspirazione dettata dalla nostra coscienza civica, è anche la garanzia che in questa Amministrazione si possa avere un futuro come lavoratori.

Lo sfascio che sta interessando tanti enti locali siciliani e quasi tutte le società a partecipazione pubblica si sta verificando anche nella nostra Amministrazione e questo stato di cose ha portato e sta portando a intraprendere iniziative che alla fine penalizzano noi lavoratori (blocco dei contratti collettivi, taglio del salario accessorio, chiusura di uffici, esternalizzazione di attività).

Penalizzazioni non soltanto sul piano economico ma soprattutto sul piano professionale per la mancata valorizzazione delle risorse interne per le quali non si fanno investimenti in formazione e alle quali non si da la possibilità di fare carriera.

Se nella nostra Amministrazione si rispettassero le regole forse non si farebbe tanto ricorso a consulenti e a varie tipologie di lavoratori esterni (dirigenza generale, precariato o assistenza tecnica e chissà cos’altro ancora), e si guarderebbe al proprio interno e si scoprirebbe che si potrebbero far crescere, professionalmente parlando, tanti lavoratori.

Perchè no” non guarde in faccia nessuno e se un provvedimento, sia essa una delibera di giunta o un decreto o una circolare, violasse una qualche norma che ha riflessi sull’organizzazione del lavoro e sul personale o sulla trasparenza e sulla semplificazione amministrativa, metterà in campo ogni iniziativa per far rispettare la legge.

Invito fin da adesso a segnalare tutti gli atti amministrativi pubblici dell’Amministrazione di cui siete a conoscenza per i quali ravvisate una “non rispondenza” alle norme vigenti, il loro elenco potrebbe far meglio comprendere l’utilità di questa iniziativa.

Cari Ada, Gaetano, Luigi, Vittorio, Roberta, Grazia, Donatella, Rita, Gabriella, Concetta, Giovanna, Antonella, Francesco, Pasquale, Lillo, Pia, Marina, Nina, Rosario, Antonio, Rossana, Teresa, Lidia, Giorgio, Enzo, Giuseppe, … insomma tutti voi con i quali ci conosciamo da un po’ di tempo, se ritenete che quello che dico risponde alla realtà … aderite all’iniziativa.

Non chiedo a nessuno di voi, tranne che qualcuno non lo vorrà, di esporsi pubblicamente. Le iniziative che verranno intraprese saranno intestate a Perchè no. Anche per le “storture” che eventualmente segnalerete non verrà mai pubblicizzata la fonte che le ha segnalate.

Anche da un punto di vista economico l’impegno che vi si chiede è per una quota associativa tra i 50 e i 100 € annui, anche se l’annualità del contributo sarà stabilito in funzione dei costi per la costituzione di “Perchè no” e del volume di attività che “Perchè no” svilupperà … ci si potrebbe rendere conto che per quello che vorremo fare si potrebbe ricorrere a un contributo una tantum in caso di necessità.

Naturalmente tutti i contributi ricevuti e tutte le spese sostenute verranno pubblicate su internet.

Che vi devo dire ancora … aderite!

Se ritenete questa iniziativa degna della vostra attenzione fatela girare tra le persone che ritenete possano essere interessate.

Grazie a tutti voi e scusatemi sempre per queste continue sollecitazioni.

P.S. Se siete interessati, scrivete a fedro.luparello@gmail.com copiando il seguente messaggio:

Sono interessato ad aderire all’iniziativa di Perchè no e attendo che mi venga inviato il “manifesto dell’iniziativa” quando questo verrà redatto dopo il raggiungimento della quota di almeno 1.000 adesioni. Dopo la lettura del manifesto dell’iniziativa deciderò la mia adesione formale all’iniziativa secondo le modalità che verranno indicate.”

Potrete inviare anche suggerimenti o critiche … l’importante è che ci si possa sentire parte di una vera comunità … Perchè no!

— — —

Se consideri cosa non più gradita la ricezione di messaggi da questo account di posta elettronica ti invito a rispondere a questo messaggio digitando NO SPAM nell’oggetto. Il tuo account verrà immediatamente cancellato dalla mailing list

© 2016 Ricordare Suffusion theme by Sayontan Sinha