Piano piano il governo prova ad assumere la sua fisionomia … Fu “cacciata” da Lombardo Bullara nuovo capo di gabinetto … e … Istruzione e Formazione, Campo a capo dell’ufficio di gabinetto … non Gedo ma Olimpia!

Il 2012 sarà ricordato dal presidente come un anno storico … Crocetta ‘Uber Alles’ E’ lui il siciliano dell’anno … ha vinto il sondaggio di LiveSicilia!

Ma ci sono i soliti che vedono il bicchiere sempre mezzo vuoto … Figuccia: “Crocetta spieghi la nomina di Lo Bosco” … in questa occasione il presidente dimostra si sapersi ricredere!

Anch’io in effetti non comprendo la passerella fatta dal presidente … Messina e i 40 milioni: così è stato evitato il default … se i “buchi” nei bilanci li fanno i politici e magari sono determinati da sprechi, da fallimentare riscossione dei tributi o da eccesso di assunzioni … si corre in aiuto … diversamente dal destino che invece si vuole riservare ai lavoratori della Regione … ma questa è un’altra storia!

Ma lo ha detto a quelli di Movimento 5 Stelle? … Crocetta: a gennaio l’accordo per l’alta velocità … ma per andare dove? E a fare che? Lo sapremo solo vivendo!

Meno male che ci sono giornalisti che non guardano in faccia nessuno … nemmeno se si chiama Crocetta … L’attivismo di Crocetta: il governo adesso dialoga coi cittadini

 


 

<<<0>>>

L’economia che interessa pochi

  • Il Mibtel della Borsa di Milano ha chiuso oggi a quota 16.960 con una variazione di +0,30% rispetto a ieri (Fonte: Il Sole-24 Ore)
  • Lo spread sui BTP Italia/BUND 10 Anni alle 17,29 di oggi è 272,15, ed è diminuito rispetto a ieri (Fonte: Il Sole-24 Ore)

e quella che interessa tanti

  • 1.981.508.300.646 € è il debito pubblico italiano di oggi alle ore 19,44 e sembra che stia diminuendo … così sembra dal sito del Bruno Leoni! (Fonte: Bruno Leoni)
  • pari a un debito pubblico procapite di 32.903 € (Fonte: Bruno Leoni)

    all’Istituto Bruno Leoni devono sapere qualcosa che sfugge ai più!

senza dimenticare che:

4 gennaio 2013, venerdì

  1. Al setaccio più di 100 spese
  2. Insegnanti britannici contro il governo e con il morale a terra
  3. Saldi: meno italiani pronti a spendere “7 su 10 sotto i 200 euro” – AGI – Agenzia Giornalistica Italia
  4. L’inflazione vola al 3%, top dal 2008 Record del carrello della spesa: +4,3% 
  5. Inps: nel 2012 cassa integrazione su del 12,1%, 1,1 miliardi le ore richieste
  6. Monti: più vicina la luce in fondo al tunnel, ora ridurre le tasse. E a Bersani: «Con chi sto? Con le riforme»
 


Saggi, articoli, editoriali

Contributi e relazioni

Giurisprudenza annotata

  • Corte costituzionale, 19 dicembre 2012, n. 297 Nota di Marco Maria Carlo Coviello – La norma di cui all’art. 3, comma 2-ter, del decreto legislativo n. 109/1998 non costituisce un livello essenziale delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali
  • Corte costituzionale, 11 dicembre 2012, n. 296 Nota di Marco Maria Carlo Coviello – La determinazione della disciplina dell’indicatore della situazione economica equivalente pur rientrando nella competenza esclusiva statale necessità della partecipazione

Consulta anche le sezioni

 

 

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 2 del 3 gennaio 2013

  • Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 3 dicembre 2012, n. 207, recante disposizioni urgenti a tutela della salute, dell’ambiente e dei livelli di occupazione, in caso di crisi di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale. – LEGGE 24 dicembre 2012, n. 231
  • Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 dicembre 2012, n. 223, recante disposizioni urgenti per lo svolgimento delle elezioni politiche nell’anno 2013 – LEGGE 31 dicembre 2012, n. 232
  • Testo del decreto-legge 3 dicembre 2012, n. 207 (in Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 282 del 3 dicembre 2012), coordinato con la legge di conversione 24 dicembre 2012, n. 231 (in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 1), recante: «Disposizioni urgenti a tutela della salute, dell’ambiente e dei livelli di occupazione, in caso di crisi di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale». – TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 3 dicembre 2012, n. 207
  • Testo del decreto-legge 18 dicembre 2012, n. 223 (in Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 294 del 18 dicembre 2012), coordinato con la legge di conversione 31 dicembre 2012, n. 232 (in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 2), recante: «Disposizioni urgenti per lo svolgimento delle elezioni politiche nell’anno 2013». – TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 18 dicembre 2012, n. 223

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

  • Mancata conversione del decreto-legge 2 novembre 2012, n. 187, recante: «Misure urgenti per la ridefinizione di rapporti contrattuali con la Societa’ Stretto di Messina S.p.a. ed in materia di trasporto pubblico locale». – COMUNICATO

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 303 del 31 dicembre 2012

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

  • Aggiornamento degli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti a violazioni al Codice della strada, ai sensi dell’articolo 195 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285. – DECRETO 19 dicembre 2012

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

  • Mancata conversione del decreto-legge 29 ottobre 2012, n. 185, recante: «Disposizioni urgenti in materia di trattamento di fine servizio dei dipendenti pubblici». – COMUNICATO
 

 

 

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 4 gennaio 2013, venerdì

ASSESSORATO DELL’ECONOMIA

  • DECRETO 30 novembre 2012. Variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio finanziario 2012, pag. 9
  • DECRETO 30 novembre 2012. Variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio finanziario 2012, pag. 12
  • DECRETO 30 novembre 2012. Inclusione nell’elenco degli enti ed aziende assoggettati alle norme sulla tesoreria unica regionale dell’I.R.S.A.P. – Istituto regionale delle attività produttive, con sede in Palermo, pag. 13
  • DECRETO 30 novembre 2012. Variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio finanziario 2012, pag. 14
  • DECRETO 30 novembre 2012. Variazioni al bilancio della Regione per l’esercizio finanziario 2012, pag. 17

Per consultare i provvedimenti clicca sul link che segue GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA n. 1 del 4 gennaio 2013

 

 

Lo scorso 31 dicembre sembra che siano scaduti oltre un migliaio di contratti dirigenziali. Alcuni dipartimenti hanno provveduto ad attivare le procedure per il loro rinnovo, secondo i criteri concertati nel 2010 con i sindacati dai diversi dirigenti generali.

Su questi rinnovi sappiamo che pende la volontà del presidente della Regione di tagliare le indennità dirigenziali del 20% in contrasto con tutte le vigenti norme contrattuali.

Mi attendo che i sindacati, lo avranno certamente già fatto, sollecitino i dirigenti generali a provvedere al rinnovo degli stessi, senza dilazioni e soprattutto … senza penalizzazioni economiche.

Mi lascia un po’ dubbioso la nota dell’associazione dei dirigenti (leggi  QUI ) che pur chiedendo il mantenimento degli attuali livelli di indennità dirigenziali sembra concentrarsi sulla procedura da seguire per il conferimento degli incarichi. Nella nota si legge una sorta di fastidio rispetto alle procedure seguite dai dg, e concertate a suo tempo con la stessa associazione.

E’ di tutta evidenza che i dirigenti “uscenti” abbiano il diritto al rispetto della “clausola di salvaguardia” ma ciò non vuol dire che il tutto non debba avvenire alla luce del sole e dando la possibilità a ogni dirigente di potersi proporre per gli incarichi per i quali si sente più portato.

Qualcuno, ma non credo che sia questa la volontà dell’associazione, potrebbe leggere nella nota un invito (forse più che un invito) a confermare tutti gli incarichi dirigenziali salvo quelli per i quali sia il dirigente a non rendersi disponibile.

Capisco la preoccupazione di fondo (il nuovo presidente?) ma, al di là della “legittima” tutela degli iscritti, siamo sicuri che si tratti del percorso più ortodosso?

Credo che sarebbe più opportuno che il sindacato pressasse costantemente i dirigenti generali nel dare seguito a tutte le procedure relative all’attribuzione degli obiettivi annuali e alla valutazione annuale e di fine contratto, dando quindi la possibilità a tutti di scalare “qualche vetta” e non soltanto a considerare la platea delle strutture intermedie appannaggio degli attuali dirigenti di tali strutture, che nel ritardo cronico delle procedure di valutazione non vedrebbero messo mai in discussione il proprio incarico.

Una domanda.

Risponde al vero che i dirigenti ai quali i contratti sono scaduti il 31.12 non sono stati ancora contrattualizzati? E che non gli sono stati conferiti nemmeno i nuovi incarichi?

Fatemi sapere!

 

 

Sul sito web della Funzione pubblica sembra essere comparso ieri l’atto di pubblicità delle postazioni dirigenziali vacanti presso il dipartimento pesca … peccato che le manifestazioni di interesse sarebbero dovute pervenire entro il 28 dicembre u.s. … come si fa?

Per consultare l’atto di che trattasi clicca sul link che segue … Dipartimento Regionale degli Interventi per la Pesca

 
 

 

Caro Paolo,

hai notato che i giornali on line, sempre ghiotti di news sulla nostra amministrazione regionale, sui nuovi capi di gabinetto e relativi uffici sono stati silenti? si sono avute più informazioni dal giornale di Sicilia, incredibile dictu, con tutti i nomi che a noi suonano come la solita minestra “arriquariata”! anche colleghi “allontanati” con clamore dallo stesso Crocetta sono stati rivalorizzati e salomonicamente sistemati
( per es.Nicosia/Bellante) .
 Rimane per me un mistero di come tanti nostri colleghi riescono a riposizionarsi politicamente con una agilità da vedette del circo equestre! 
Saluti.
La befana vien di notte…
© 2016 Ricordare Suffusion theme by Sayontan Sinha