Non sono del tutto d’accordo … quando si è arrabbiati si vuole ferire e il fatto che passino certe cose per la mente non vuol dire che il nostro sè, in condizioni normali, ce le farebbe dire … quanto cose passano per la mente! (Fedro)
 

Dubbi? (Fedro)

 
Ma dicono vero? … Amarezza e indignazione: inizia il dopo Lombardo … e non sembra essere il solo Lombardo a essere confuso … Addio Lombardo, le reazioni. Cracolici: “Adesso uomini liberi” … ma nell’era di internet non sanno che “scripta manent”?
Ma passata l’amarezza … Lombardo si dimette: è bagarre per la successione … e ancora una volta qualcuno viene colto da amnesia … Lombardo: “Tornerò a tuffarmi tra la gente. A Palermo solo due giorni a settimana” … ma non doveva dedicarsi all’agricoltura?
Come bravi scolaretti i 90 dell’ARS approvano la legge di assestamento di bilancio … Ars, approvato assestamento di Bilancio … e non cadono nella solita operazione mediatica del “Bondi” siciliano … Spending review: in Sicilia niente tagli … ma quali erano questi tagli … in soldoni veri!!!
Comunque a Lombardo non si nega la “coerenza” … Lombardo si è dimesso, al voto il 28 e 29 ottobre Nominati due nuovi assessori: Vernuccio e Torrisi … e … Mario Zappia è il commissario straordinario dell’Asp di SiracusaE arriva un’altra nomina dopo le dimissioni del dirigente
… ma siamo sicuri che Lombardo non metterà più piede a Palazzo d’Orleans?
Lombardo ha sistemato tanta gente ma non ha pensato a loro … Adesso ‘Tutti a casa’ … ma si è domandato cosa faranno … E se tornassero a lavorare? Ecco cosa farebbero i deputati … nooooo … li rivedremo o a Palazzo dei Normanni o in qualche importante ruolo di manager … oramai non possiamo più fare a meno di loro!!!
 
Ricevo e volentieri divulgo un bell’articolo dell’amico e collega Massimo Greco
Leggi l’articolo cliccando su  Il “contratto sociale” e i siciliani in tempo di crisi
 
Tratto da “Capitolo a cura di Andrea Del Re, avvocato in Firenze, tratto dal libro Art. 18: la reintegrazione al lavoro, a cura di Bornengo e Orazi, edito da Esculapio, Bologna, luglio 2012”
“… Altra “perla” luminosa (che attirò anche la garbata ironia dell’indimenticabile Prof. Giuseppe Pera) fu il caso del licenziamento di un alcolista cronico, ovvero come dice il Pera, di “un ubriaco fisso” (in Giustizia Civile 1997, I, 1545). La Cassazione arrivò a dire che “nel rapporto di lavoro subordinato, l’assenza dal servizio e l’inosservanza dall’obbligo di comunicazione della medesima non possono costituire  giustificato motivo soggettivo di licenziamento quando Continua a leggere »
 
Numero 4 di lunedi 30 luglio 2012

Focus

Dialogo tra Comuni e cittadini sui social media: una misurazione possibile? I social media offrono alle amministrazioni comunali una grande opportunità per instaurare un dialogo con i propri cittadini. Ma i Comuni riescono davvero a coinvolgere i propri abitanti attraverso questi strumenti? Quanto è efficace il dialogo instaurato su queste piattaforme? Uno studio, condotto nei primi cinque mesi del 2012, ha provato a dare una risposta prendendo in esame 119 comuni italiani capoluogo di provincia e analizzandone la presenza su tre social media: Facebook, Twitter e YouTube. Lo studio è stato curato, per il Politecnico di Milano, da Deborah Agostino che ci anticipa una prima sintesi dei risultati. Continua

Casi Continua a leggere »

 

Ars, lavori d’Aula rinviati a giovedì 9 agosto 2012 (h.11.00)

L’Assemblea regionale siciliana, nelle due  sedute di martedì 31 luglio 2012, presiedute dal Presidente Francesco Cascio, ha approvato con 43 voti favorevoli, 30 astenuti e 5 contrari l’assestamento del Bilancio della Regione per l’anno finanziario 2012, che prevede la copertura del disavanzo regionale per 2 milioni e 300 mila euro.
Il Governo ha accettato come raccomandazione alcuni ordini del giorno .
Nella seconda seduta è intervenuto il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, che ha comunicato le proprie dimissioni.
Il Presidente Cascio, preso atto delle dimissioni, ha rinviato i lavori d’Aula a giovedì 9 agosto 2012 alle ore 11.00.

I testi integrali delle sedute d’Aula e delle Commissioni legislative possono essere letti sul sito dell’Assemblea, www.ars.sicilia.

 
 
E i sindacati che dicono? E i diretti interessati che dicono?
Avevo salutato positivamente l’azione di perfetta coerenza del dg Greco ai criteri che aveva concertato con i sindacati relativamente al conferimento degli incarichi dirigenziali … e lui che ti fa … ti proroga i contratti scaduti per un tempo massimo che non andrà oltre il 31 dicembre 2012 … se non ho capito male! Ci vuole tutto questo tempo per valutare i curricula dei dirigenti che hanno fatto istanza per l’affidamento degli incarichi dirigenziali del dipartimento famiglia? Quante istanze avrà ricevuto mai! I dirigenti del dipartimento famiglia dovranno attendere fino a 5 mesi per conoscere quale sarà il loro incarico futuro … che dire … pazienza ci vuole!
Dal sito del Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali
 
ore 18,21 … E anche questa è finita! Volteremo pagina?
Ammetto di non averlo compreso e a leggere questo pezzo QUI … mi sono venute pure le vertigini … mi farò vedere! (Fedro)
 
Gentili visitatori del blog di Fedro,
come ho avuto modo di dire in altre occasioni, io continuo ad alimentare il blog con frequenza pressochè giornaliera e i post sono liberamente consultabili da chiunque si colleghi al blog all’indirizzo www.bulugre.eu/fedro
Alcuni di voi raggiungono i post attraverso i collegamenti che pubblico con la stessa frequenza del blog sui principali socialnetwork e precisamente Facebook, Twitter e Linkedin.
La maggioranza di voi invece preferisce leggere i post attraverso i link della newsletter che anch’essa con frequenza pressochè giornaliera invio a circa un migliaio di voi.
Mi dicono che il numero di visite che settimanalmente riceve il blog (dalle 6.000 alle 10.000 circa a seconda dei periodi) è di tutto rispetto, segno che quel che vi sottopongo attira la vostra attenzione e curiosità, e di questo ve ne sono molto grato … mi gratifica per l’impegno che continuo a dedicare a questa attività di “presidio” di informazione per i dipendenti della Regione, siano essi dirigenti che non dirigenti.
Ogni tanto, però, incontro dei colleghi che mi rimproverano, bonariamente, di non inviare più loro la newsletter, che, ripeto, per tanti voi è il modo più comodo per ricordarsi di andare a dare un’occhiata a quello che dice “Fedro”, sempre che lo ritengano interessante … basta infatti dare uno sguardo ai titoli della newsletter e decidere se i post proposti sono più o meno essere interessanti.
Ripeto ancora una volta che io cancello dalla mailing list soltanto coloro che esplicitamente mi hanno segnalato di non gradire questo mio “servizio” (basta riscontrare la newsletter scrivendo NO SPAM nell’oggetto) e quindi se non ricevete la newsletter non è per un mio capriccio ma per qualche problema di carattere tecnico che sinceramente non riesco a comprendere.
Tutti coloro i quali, dietro mio invito o di loro sponte, mi hanno segnalato un indirizzo di posta elettronica diverso da quello della Regione Siciliana (dominio @regione.sicilia.it) continuano a ricevere regolarmente la newsletter, invece tutti coloro i quali hanno preferito continuare a riceverla sulla casella di posta elettronica istituzionale subiscono una consegna “a singhiozzo” … alcune vengono recapitate altre no.
Mi dispiace molto per questo problema ma non rientra nelle mie possibilità poterlo risolvere!
Io continuerò a inviarvi la newsletter … sappiate che se non la riceverete non è perchè ho deciso di “oscurarvi” … ma forse perchè sono stato “oscurato” … quanto meno dalla posta elettronica della Regione Siciliana!
Invito chi fosse interessato a ricevere regolarmente le mie newsletter a inviare all’indirizzo fedro.luparello@gmail.com una mail con scritto

“Desidero ricevere la newsletter di Fedro”

indicando un indirizzo di posta elettronica al quale recapitarvele, diverso da quello della Regione Siciliana.
Vi faccio un altro invito … chi riceverà questa mail la faccia girare tra i propri amici e colleghi in modo che anche chi non “può” ricevere le mie mail possa esserne informato!
Grazie a tutti
Fedro
 

Fino a qualche ora fa senza spending rieview “de noantri” la Regione “rischiava” il “default” (dissesto finanziario), poi Armao incontra i sindacati e dall’emendamento alla legge di assestamento di bilancio oggi in discussione all’ARS “espunge” gli articoli relativi al personale regionale!

Grande forza dei sindacati (?), in particolare degli “autonomi” maggiormente rappresentativi, o strategie siciliane per “scuietare” il can che dorme?

Leggo da una mail inviata dalle sigle autonome il testo del nuovo emendamento sostitutivo degli articoli relativi al personale e mi domando … perchè devono “per forza” inserire questo emendamento? Si tratta di cose di cui si dovrà occupare necessariamente il nuovo Governo, legittimamente eletto, perchè questo Governo si vuole intestare a tutti i costi “l’onere” di avere approvato in Sicilia una spending review a tutti i costi?

Temo che anche nell’attuale testo, apparentemente di principio, i “tecnici” del bilancio abbiano introdotto qualche “malware”, virus malevolo!

Invito tutti a stare con gli occhi aperti e a non fidarsi di chi in questi anni ci ha preso soltanto in giro … vedi il rinnovo contrattuale 2006-2009 … il più grande successo del duo Armao-Chinnici che la spending review l’hanno già applicata ai regionali … ve lo siete già dimenticati???

Di seguito il testo dei comunicati della Cisl, degli autonomi “maggiormente rappresentativi” e il testo del nuovo emendamento Armao riguardante i dipendenti regionali

Comunicato CISL-Fp 30 luglio 2012

Comunicato sigle autonome 30 luglio 2012

Nuovo testo emendamento su personale reginale – rettifica dl 938

 

Il blog ha ricevuto negli ultimi 7 giorni 7947 visite

La Newsletter di Fedro, 30 luglio 2012, lunedì

Buona lettura da Paolo Luparello

Notizie in rilievo e riflessioni

  1. Avviso ai naviganti del blog di Fedro
  2. Luparello riflette, del 30 luglio 2012, lunedì
  3. Facebook, Che brutta razza!

I post del giorno Continua a leggere »

 
Ars, lavori d’Aula rinviati a martedì 31 luglio (h.10,30)

L’Assemblea regionale siciliana, nella seduta di lunedì 30 luglio 2012, presieduta dal Presidente Francesco Cascio, ha approvato in via definitiva i seguenti disegni di legge: 1) “Istituzione dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza” ad unanimità con 49 voti; 2) “Votazione finale delle Proposte di modifica al regolamento interno dell’Assemblea” con 47 voti favorevoli, 2 astenuti e nessun contrario; 3) “Promozione della mutualità volontaria e istituzione dell’Albo regionale delle Società di Mutuo Soccorso” ad unanimità con 47 voti; 4) “Rendiconto generale dell’Amministrazione della Regione per l’esercizio finanziario 2011” con 28 voti favorevoli, 18 astenuti e nessun contrario; 5) “Norme di modifica alla gestione integrata dei rifiuti” con 41 voti favorevoli, 8 astenuti e nessun contrario; 6) “Promozione della ricerca sanitaria” con 38 voti favorevoli, 6 astenuti e nessun contrario; 7) “Istituzione della Commissione regionale per la promozione di pari opportunità tra uomo e donna nella Regione” ad unanimità con 48 voti; 8) “Norme per l’introduzione del quoziente familiare in Sicilia” con 49 favorevoli, 2 astenuti e nessun contrario.
L’Aula inoltre ha esaminato numerosi ordini del giorno molti dei quali approvati o accettati come raccomandazione, solo qualcuno precluso.
Nel corso dei lavori il Presidente Cascio accogliendo la richiesta di alcuni parlamentari del PDL, PD, UDC, PID e Grande Sud, ha convocato la Commissione regolamento che in base ai commi 6 e 7 dell’articolo 32 del regolamento interno, ha dichiarato non valide le sedute delle ore 15 e delle ore 19 di oggi della Commissione Affari Istituzionali che aveva dato parere positivo ad alcune nomine fatte dal Presidente della Regione.
La Seduta è stata rinviata a martedì 31 luglio 2012 alle ore 10.30, con all’ordine del giorno la discussione dei seguenti disegni di legge: 1) “Assestamento del bilancio della Regione per l’anno finanziario 2012”; 2) “Norme in materia di entrata. Finanziamento di leggi di spesa”

I testi integrali delle sedute d’Aula e delle Commissioni legislative possono essere letti sul sito dell’Assemblea, www.ars.sicilia.

 

63 posizioni dirigenziali vacanti al dipartimento beni culturali … tra queste anche un servizio … e dopo lo spending review quante saranno? Comunque le istanze andranno presentate entro il 4 agosto 2012!

Per consultare l’atto di interpello … Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana

 

 

 

 

“Il futuro appartiene a chi crede nella bellezza dei propri sogni” … ma se guardiamo ciò che oggi sta sotto i nostri occhi non possiamo che constatare che troppa gente conosce solo incubi! (Fedro)

 

Questo è il degrado che sembra avere prevalso nella nostra società … siamo proprio senza speranza? (Fedro)

 

Pensavo che Marchionne fosse un sostenitore del libero mercati e invece scopri che anche lui … Marchionne, sconti Vw sono bagno di sangue – ANSA.it … teme la concorrenza e la concorrenza può anche incavolarsi … Volkswagen chiede le dimissioni di Marchionne dall’Acea: «È insopportabile»Volkswagen contro Marchionne: “Si dimetta dalla carica europea” … e sembra che Marchionne stia pensando di farsi tutelare da un sindacato … suggerimenti?

E qualcuno gli ricorda che … È il mercato, Marchionne: bisogna vendere le auto

 

 

 

Sicuramente la sentenza dei giudici sarà sorretta da robustissime motivazioni … ma l’amaro in bocca resta … Frequentare occasionalmente il parente o l’amico mafioso in situazioni conviviali non è reato !

 

Non è sfuggito agli attenti cronisti di LiveSicilia il fatto che il sindaco Orlando, e i suoi assessori, hanno cominciato a firmare con proprio nome i propri comunicati! Dall’articolo … E Orlando s’inventò giornalista … mi pare di capire che la cosa non è piaciuta loro … solo dei giornalisti possono firmare dei comunicati stampa!

Quella dei giornalisti è una delle tante lobby che imperano in Italia!

Difendono dei diritti ancora attuali? Perchè un cittadino, io per esempio, non può firmare un “pezzo” senza violare qualche norma “professionale”? Perchè soltanto gli aderenti agli ordini dei giornalisti possono commentare i fatti della vita quotidiana di noi tutti?

A scanso di equivoci io sono per l’abolizione degli ordini professionali … di tutti gli ordini professionali … per i professionisti dovrebbe valere soltanto il giudizio che di loro dà il fruitore dei loro servizi … tutto il resto è … sovrappiù!!!

 

E il giorno tanto atteso arrivò … Lombardo presenterà le dimissioni domani all’Ars. Non seguirà dibattito in Aula … ma come dice un noto allenatore di calcio … “Non dire gatto se non è nel sacco!” … quindi aspettiamo domani.

Ma Lombardo poteva lasciare (?) senza dare un ulteriore prova delle proprie capacità? No di certo e … Dodici nuove nomine in Commissione Ars prima l’ok, poi il no: è finimondo … ma qualcosa non è andato per il verso giusto … Cascio boccia le nomine di Lombardo Annullato il voto della I° commissioneVecchio contro Lombardo: “Non mi ha consultato” … ma sappiamo benissimo come andrà a finire!

Questa legislatura, nonostante i vari governi che si sono succeduti, sta macinando record su record … non ricordavo tante sedute dell’Ars con questa frequenza e addirittura … Ars approva il rendiconto della Regione e sette ddl … e qualcuno pensa che sia un peccato interrompere questa esperienza … E dal Pd si alza una voce: “Lombardo non dimetterti” … salvo poi ripensarci … Barbagallo (Pd): “Mai detto a Lombardo di non dimettersi”!

Ma che situazione lascia il dimissionario Lombardo?

Per citare soltanto alcune notizie di oggi … e qualcuno lancia l’allarme … Bernava (Cisl): “Non si faccia campagna elettorale sulla nostra pelle” … ma i nostri politicanti alimenteranno le “attese” delle decine di migliaia di “aspiranti consulenti, precari, manager e tecnici per tutti gli usi e le stagioni”? Ma che domande! Certo che le alimenteranno e l’80% degli attuali inquilini di Sala dei Normanni saranno pure rieletti … il popolo siciliano li vuole!

 

Sembra che le norme riguardanti il personale della Regione siano state stralciate … Regione, spending review: stralciate le norme per il personale … i sindacati, e non solo, devono aver chiarito le idee al “Bondi” siciliano che si è accontentato, tanto per non perdere la faccia, della previsione di un regolamento da esitare entro i prossimi 30, 60, 90 o quanti cavolo di giorni, mesi o anni vorrà.

Ci vuole proprio coraggio a lanciare certi appelli … Armao: “Mi appello ai politici per approvare spending review” … o a adombrare certi rischi … Armao: “Senza spending review, rischio default” … per i quali fino a poche ore prima aveva accusato altri di speculazioni infondate!

Il “Bondi” siciliano ha messo nel mirino solo i dipendenti della Regione siciliana, quelli di ruolo per intenderci, mentre non una parola viene spesa su quanto è nato per “strategiche attività istituzionali” salvo poi trasformarsi in assistenzialismo socio-politico e di cui con una certa puntualità si narra in … Regione, precari e dipendenti: una giungla che soffoca i conti … in cui vi invito a notare come nei confronti di tutto il mondo dei precari ci sia una forma di “attenzione” e di “tatto” che di certo non viene riservata a noi dipendenti regionali.

Dovrebbe essere chiaro a tutti che non è il caso di aprire guerre tra poveri ma un Governo legittimamente eletto avrà l’autorevolezza per chiedere sacrifici ai dipendenti regionali soltanto se sul “piatto” metterà i sacrifici di tutti e non soltanto di una categoria notoriamente invisa ai più e sulla quale è facile aggregare consensi!

Un Governo legittimamente eletto presenterà sicuramente una vera “spending review” … non è più tempo di specchietti per le allodole … non vi crede più nessuno!!!

Invece assistiamo ancora a … L’ultima grande abbuffata Lombardo piazza i suoi fedelissimi … con quale coraggio!

Da un lato vogliono licenziare e rottamare i dipendenti di ruolo al grido di “Dobbiamo risparmiare” … salvo poi continuare a dare a destra e manca incarichi a nani e ballerine … e diversamente dotati in genere … anziché affidarli a personale interno evitando oneri in più … ma sappiamo bene che gli interni non sempre fanno quello che vogliono i potenti di turno … gli interni qualche legge la conoscono … con le dimissioni di Lombardo finirà tutto questo?

 

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 175 del 28 luglio 2012

SENATO DELLA REPUBBLICA

CAMERA DEI DEPUTATI

  • Rideterminazione – per effetto del combinato disposto dei commi 6 e 8 dell’art. 1 della legge 6 luglio 2012, n. 96 – delle rate 2012 e seguenti dei rimborsi ai movimenti e partiti politici per le consultazioni elettorali svoltesi dal 2008 al 2010. Sospensione dell’approvazione del piano di ripartizione dei rimborsi delle spese elettorali concernenti il rinnovo del Consiglio regionale del Molise svoltosi il 16 e 17 ottobre 2011 — DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI 25 luglio 2012
  • Criteri e modalita’ per la pubblicazione, sul sito del comune, dei dati aggregati relativi alle dichiarazioni dei redditi e per la messa a disposizione di ulteriori dati al fine di favorire la partecipazione all’attivita’ di accertamento. nonche’ modalita’ di trasmissione idonee a garantire la necessaria riservatezza — DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 10 luglio 2012

 

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 175 del 28 luglio 2012 – Supplemento Ordinario n. 160

  • Ratifica ed esecuzione del Trattato sulla stabilita’, sul coordinamento e sulla governance nell’Unione economica e monetaria tra il Regno del Belgio, la Repubblica di Bulgaria, il Regno di Danimarca, la Repubblica federale di Germania, la Repubblica di Estonia, l’Irlanda, la Repubblica ellenica, il Regno di Spagna, la Repubblica francese, la Repubblica italiana, la Repubblica di Cipro, la Repubblica di Lettonia, la Repubblica di Lituania, il Granducato di Lussemburgo, l’Ungheria, Malta, il Regno dei Paesi Bassi, la Repubblica d’Austria, la Repubblica di Polonia, la Repubblica portoghese, la Romania, la Repubblica di Slovenia, la Repubblica slovacca, la Repubblica di Finlandia e il Regno di Svezia, con Allegati, fatto a Bruxelles il 2 marzo 2012 — LEGGE 23 luglio 2012, n. 114
  • Ratifica ed esecuzione della Decisione del Consiglio europeo 2011/199/UE che modifica l’articolo 136 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea relativamente a un meccanismo di stabilita’ per gli Stati membri la cui moneta e’ l’euro, fatta a Bruxelles il 25 marzo 2011 — LEGGE 23 luglio 2012, n. 115
  • Ratifica ed esecuzione del Trattato che istituisce il Meccanismo europeo di stabilita’ (MES), con Allegati, fatto a Bruxelles il 2 febbraio 2012 — LEGGE 23 luglio 2012, n. 116

 

Una selezione dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 174 del 27 luglio 2012

  • Ratifica ed esecuzione della Convenzione civile sulla corruzione, fatta a Strasburgo il 4 novembre 1999 — LEGGE 28 giugno 2012, n. 112
  • Attuazione della direttiva 2009/38/CE riguardante l’istituzione di un comitato aziendale europeo o di una procedura per l’informazione e la consultazione dei lavoratori nelle imprese e nei gruppi di imprese di dimensioni comunitarie — DECRETO LEGISLATIVO 22 giugno 2012, n. 113

COMITATO INTERMINISTERIALE PER IL CREDITO ED IL RISPARMIO

AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

  • Contratto collettivo nazionale quadro di modifica del CCNQ 9 ottobre 2009 — COMUNICATO

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA

  • Avviso di partecipazione relativo a «Premi per iniziative di promozione dell’invecchiamento attivo e della solidarieta’ tra le generazioni – Anno 2012». — COMUNICATO

 

 

Bollettino settimanale 31-2012, del 30 luglio 2012, lunedì

  • Anonimi compagni, amici che restate …   –   No, non vi chiediamo di propagar le verità sociali. Vi chiediamo di riflettere. È veramente il PD lo strumento migliore per fermare il declino italiano?   —   Leggi il resto dell’articolo
  • La vendetta del bosone – Giovedì sera a cena con amici, che non vedevo da lungo tempo, mi sono sentito raccontare la seguente storia. Illuminante.   —   Leggi il resto dell’articolo

Letture per il fine settimana, 28-7-2012

  • Una nuova fase per nFA  –  Carissimi affezionati lettori, sì, le voci che si rincorrono sono vere. Si sta lavorando per creare una nuova forza politica ed nFA punta a fornire idee e progetti a tale forza. Mission impossible, lo sappiamo, ma quelle sono le uniche missioni che ci piacciono. Spieghiamo perché lo facciamo, cosa implica per il blog, e cosa speriamo di ottenere.   —    Leggi il resto dell’articolo
  • Dall’altare alla polvere: la triste parabola di Mario Monti e una parziale difesa. – Solo sei mesi fa Mario Monti era visto come la soluzione di tutti i nostri problemi: con l’eccezione dei pasdaran berlusconiani e della Lega, che aveva fatto una scelta di tornaconto elettorale, tutti vedevano M.M. come l’uomo della Provvidenza che avrebbe sconfitto lo spread  e che ci avrebbe ridato la tranquillità che da luglio vacillava.   —  Leggi il resto dell’articolo
  • Come e dove ridurre la spesa pubblica. Un esercizio di benchmarking – Il tema della riduzione della spesa pubblica è oggi all’ordine del giorno. Ma di quanto possiamo sperare di ridurre realisticamente la spesa pubblica nell’immediato? Elementi per una risposta si possono ricavare comparando le nostre spese con quelle degli altri grandi paesi europei, in particolare la virtuosa Germania. L’esercizio è lungo e noioso, poiché richiede di riflettere sulle diverse voci di spesa ed è complicato da differenze contabili che non sempre rendono le spese comparabili. Ciononostante, eccolo qua. Lungo, noioso ma indispensabile.    —    Leggi il resto dell’articolo
  • L’intervento mancato all’assemblea dei 15 – Riportiamo il testo che avevamo preparato per la ”assemblea dei 15” parlamentari del PD. Il delegato a esporre il testo era Giulio Zanella, che in separato articolo spiega come è andata. Per l’occasione, annunciamo il rientro in redazione di Michele Boldrin.   —  Leggi il resto dell’articolo 
  • Storia di un non-intervento – Il 20 luglio ho partecipato a Roma all’assemblea organizzata da un gruppo di quindici parlamentari del PD il cui obiettivo è porre quella che hanno chiamato “agenda Monti” al centro della prossima legislatura. Eravamo (noi = nFA) stati invitati ad intervenire e il mio compito era farlo a nome della redazione di nFA, per convincere i presenti della necessità di costruire una nuova forza politica per realizzare questo obiettivo. In un post separato potete leggere il testo dell’intervento che avevamo preparato come redattori, da bravi scolaretti che fanno i compiti prima di essere interrogati. In questo post invece vi racconto l’illuminante storia del perché, alla fine, non sono riuscito a intervenire.   —   Leggi il resto dell’articolo
 
 

Il blog ha ricevuto negli ultimi 7 giorni 7158 visite

La Newsletter di Fedro, 29 luglio 2012, domenica

Buona lettura da Paolo Luparello

Notizie in rilievo e riflessioni

  1. Avviso ai naviganti del blog di Fedro
  2. Luparello riflette, del 29 luglio 2012, domenica
  3. Facebook, Può essere?

I post del giorno Continua a leggere »

 

A chi lo dici!!! (Fedro)

 

Eppure lui è famoso …ne sarà valsa la pena? Nessuna risposta potrà sorprendermi … con i tempi che corrono! (Fedro)

 

Che dire … anzichè trovarseli come precari negli uffici magari vanno a fare un lavoro più “utile” e più adatto al profilo!

Per leggere l’articolo clicca su AAA: “Meglio se ex galeotto e siciliano”

 

Nonostante i presunti successi sul fronte della “Sanità” regionale anche noi siciliani saremo gravati di un incremento di IRPEF … Spending review, dal 2013 rischio aumento Irpef per 8 regioni … sempre che avremo un reddito sul quale pagare l’IRPEF perchè non sarebbero queste le intenzioni di qualcuno … Spending review in Sicilia: subito tagli per 150 milioni … salvo poi dire che non licenzieranno nessuno … e i 150 milioni dove le prenderanno … davanti le chiese?

Chi rompe le uova ad Armao è invece … L’Ars taglia il suo organico ma i dipendenti aumentano … che non dà un buon esempio … gli stipendi saranno pure in ritardo (una tantum) ma ne vale la pena lavorare all’ARS!

Per tutti gli altri la parola d’ordine è SACRIFICI … Tredicesime, ipotesi congelamento Nuovo allarme per statali e … – Il Messaggero … se lo saprà Armao andrà oltre … perchè uno stipendio al mese?

Se la Regione vorrà realmente ripartire, chi diventerà presidente dovrà presentarsi con un programma serio e che coinvolga tutto il personale … con patti chiari come l’esempio di … Orlando contro gli assenteisti “Licenzieremo chi non lavora” … e senza cadere in spiacevoli incidenti … “Favorì la nomina di un primario” chiesto il processo per Vendola

Chi lavora nel pubblico deve operare al meglio delle proprie possibilità perchè anche dalla Pubblica Amministrazione dipende il futuro di tanti altri siciliani e il cui presente è a rischio … Emergenza call center, a rischio 18mila posti in SiciliaE’ crisi nera per l’edilizia, persi 11 mila posti in Sicilia … questi non hanno santi in paradiso!

E sicuramente non ci troveremmo in questa situazione se certi comportamenti non fossero così diffusi … Non vedente, ma in giro per shopping denunciata falsa cieca di 82 anniTorino, la truffa della famiglia di finti ciechi Video – Scattavano foto e leggevano gli smsErano ciechi ma soltanto per l’Inps – Il Messaggero

e non si assistesse a certi esempi … Formigoni, una per una le voci che compongono i 7,8 milioni di «utilità», secondo l’accusa la prova della corruzione

Però mi sentirei di dire che in certi casi si potrebbe chiudere un occhio … Sorpresa su un’altalena donna multata di 100 euro

© 2016 Ricordare Suffusion theme by Sayontan Sinha